Comunicati

Comunicato – 03 Novembre 2016

Buongiorno,
da un’attenta visione del filmato realizzato dai Vigili del Fuoco per mezzo di un drone , sembrerebbe che anche il Palazzetto del Podestà , sede attuale degli uffici comunali, sia rimasto in piedi. Si tratta di una delle più antiche costruzioni di Accumoli. Va assolutamente messo in sicurezza, esso rappresenta l’emblema della nascita di Accumoli come comune libero . Darò seguito all’appello di ieri inviando questa nuova segnalazione agli stessi indirizzi.
Il presidente

Comunicato – 02 Novembre 2016

Buongiorno,
il mio è un appello disperato alle autorità affinché mettano in sicurezza il Palazzo Organtini, la parte che finora è rimasta di Palazzo Cappello e poche altre facciate del nostro martoriato centro storico di Accumoli. Il Palazzo Organtini rappresenta l’ultima testimonianza di quello che è stato definito il “Paese dei Palazzi”.
Sarebbe un segnale della volontà delle autorità di essere vicine alla popolazione e di rispettare, in modo concreto, l’identità della nostra comunità. Salvare queste testimonianze sarebbe per noi un fatto importante, significherebbe non recidere i legami con il passato ed una scommessa assolutamente da vincere per la prossima ricostruzione.
Mi rivolgo, infine, agli Enti pubblici ed ai privati, affinché dotino la zona attualmente prevista come zona commerciale di una piccola struttura collettiva che possa permettere la presenza costante degli Accumolesi che vogliono rendersi utili e di aiuto alle istituzioni soprattutto quando inizierà la delicata attività della rimozione delle macerie e la catalogazione delle stesse.
Il presidente del Comitato Radici Accumolesi
Renzo Colucci

Comunicato – 01 Novembre 2016

 Buonasera a tutti,
oggi ho passato la mattinata presso il C.O.C. di Accumoli. Parte dei locali del C.O.C. sono in via di trasferimento nell’area prevista per l’insediamento delle attività commerciali a causa dell’inagibilità di parte del salumificio SANO. Gli uffici, in attesa del trasferimento, sono da ieri nel capannone adibito a deposito. La corrente era saltata ed anche i soccorritori e gli addetti comunali compreso il sindaco hanno vissuto momenti di forte disagio. Nel pomeriggio di oggi è stata ripristinata l’erogazione dell’energia elettrica in tutte le frazioni che avevano lamentato disservizi scampando il pericolo di compromettere la merce stipata nelle celle frigorifere e il dover passare la notte senza riscaldamento. Questo è un momento critico ma bisogna trovare la forza di superarlo. Dobbiamo valutare bene le azioni da mettere in campo. Comunque non dobbiamo abbatterci, abbiamo il dovere di andare avanti senza indietreggiare di un millimetro. Ripartiamo insieme

ATTIVITA’ DEL COMITATO
Sabato scorso abbiamo riunito il Consiglio Direttivo del Comitato “Radici Accumolesi”. Sono state prese importanti decisioni. Abbiamo integrato le due commissioni con l’immissione di nuove professionalità che daranno un valido contributo alla ricostruzione dei nostri paesi.
Nella commissione storico-culturale sono stati inseriti i seguenti nominativi:
1) Dott. Roberto Lorenzetti, direttore dell’Archivio di Stato di Rieti;
2) Un rappresentante della Deputazione di Storia Patria Abruzzese;
3) Dott. Pietro Roselli pensionato ex addetto culturale in varie ambasciate italiane all’estero;
4) Architetto Simone Cappellanti membro di un gruppo di studio per il sisma dell’ordine degli architetti di Roma.
Nella commissione tecnico scientifica è stata inserita l’architetto Sara Bonamici, giovane professionista.
E’ stata inoltre approvata la convenzione da stipulare con il Dipartimento di Ingegneria dell’Università dell’Aquila con lo scopo di mettere a disposizione dei cittadini, che lo volessero, un modello di ricostruzione antisismica che sappia interpretare i bisogni di sicurezza e quelli legati al ripristino dell’identità storico culturale della nostra comunità.
Infine è stato deciso di permettere l’appartenenza al gruppo whatsapp “Radici Accumolesi” ai soli iscritti al Comitato.
COMUNICAZIONI IMPORTANTI
1) Domani, alle ore 11.00, si celebrerà la messa per la ricorrenza dei morti nella parte nuova del cimitero del capoluogo. Sarà il vescovo di Rieti a celebrare la funzione religiosa.
2) Fino a nuova disposizione, per motivi di sicurezza, non sarà possibile recarsi nelle abitazioni a recuperare oggetti;
3) Ricordo a tutti la raccomandazione del Commissario Errani a non sottoscrivere impegni scritti con persone che offrono consulenza per la richiesta di contributi, per la progettazione e la ricostruzione della propria abitazione.
Il presidente

Renzo Colucci

Comunicato – 31 Ottobre 2016

Buonasera a tutti,
abbiamo di fronte a noi un nuovo scenario che dobbiamo cercare di comprendere al più presto possibile.
La scossa di ieri ha cambiato in modo sostanziale le poche certezze che credevamo di avere acquisito subito dopo l’incontro di sabato con il commissario straordinario Errani. Abbiamo capito che nulla è definitivo ma che bisogna lottare giorno dopo giorno. E’ una lotta forse impari ma noi abbiamo l’obbligo morale di lottare e fare del tutto per raggiungerel’obiettivo della ricostruzione e della rinascita del nostro territorio, capoluogo e frazioni comprese.
Lo dobbiamo a noi stessi, ai nostri figli, alle persone che hanno vissuto la loro vita e costruito il loro futuro nei nostri borghi. Lo dobbiamo ai nostri avi, a tutti coloro che hanno costruito e lasciato a noi le case , le bellissime dimore che erano oggetto di meraviglia all’occhio incredulo del turista di passaggio che non poteva non ammirare simili “creature” in un luogo piccolo e marginale dell’appennino centrale.
Lo dobbiamo a chi nel corso dei secoli ha saputo resistere alle pestilenze, agli assedi durati anche mesi, ai terremoti, alle guerre, ma non si è mai arreso, ha rialzato la testa ed è ripartito.
Anche noi non ci dobbiamo abbattere, dobbiamo reagire e trovare la forza per andare avanti per raggiungere lo scopo della ricostruzione e della rinascita della nostra comunità.
Viva Accumoli , uniti possiamo farcela.

Comunicato – 23 Ottobre 2016

Ieri si è svolta a Grisciano di Accumoli, presso il ristorante “La Vecchia Ruota”,la riunione del Consiglio Direttivo del Comitato Radici Accumolesi. La prima parte della riunione è stata dedicata al resoconto dell’incontro tenutosi nella prima parte della mattina con il sindaco Stefano Petrucci. Il presidente ed il vice hanno posto al sindaco una serie di problematiche emerse dai contatti con la popolazione. E’ stato affrontato il problema della chiusura della strada provinciale dalla zona di San Giovanni e quello della messa in sicurezza degli immobili pubblici e privati. Sulla chiusura della strada provinciale non ci sono novità rispetto alle notizie che già il Comitato aveva avuto dal presidente della provincia nel contatto di venerdì. Sulla messa in sicurezza il sindaco ha ribadito quali sono le priorità. Nell’ordine: gli immobili pubblici, le chiese, i palazzi vincolati e le situazioni che mettono in pericolo la viabilità e la sicurezza. Abbiamo evidenziato che occorre velocizzare tali attività perché riteniamo che le stesse procedono lentamente. E’ stato chiesto di conoscere l’ubicazione delle aree dove dovranno sorgere le aree sulle quali posizionare i moduli abitativi, ma su questo il sindaco ha mantenuto il massimo riserbo in quanto sta aspettando la valutazione da parte dell’Agenzia delle Entrate per addivenire ad una soluzione bonaria con i proprietari dei terreni. Abbiamo sollecitato ancora una volta la creazione di aree attrezzate sulle quali posizionare camper, roulotte e quant’altro da utilizzare per i non residenti. Altre soluzioni per i non residenti sono legate al rispetto dello strumento urbanistico vigente. Sulla sicurezza ci è stato confermato che i presidi fissi sono aumentati e sono state intensificate le operazioni di controllo e vigilanza sul territorio. Il sindaco ha reso noto che quasi la totalità dei cimiteri, ad esclusione di quelli di Grisciano e Poggio Casoli, saranno aperti per il 2 Novembre. Fermo restando che all’interno degli stessi, probabilmente, ci saranno zone inibite. Il sindaco su nostra richiesta organizzerà, in Accumoli, un incontro con Errani, Curcio e un rappresentante della Regione Lazio.
Per ultimo abbiamo chiesto al sindaco la possibilità di erogare un contributo di sostegno al reddito ai soggetti che hanno sospeso l’attività lavorativa a seguito del sisma. Erroneamente, avevamo proposto di utilizzare i fondi delle donazioni pervenute al Comune. Il sindaco ha dichiarato che ciò non è possibile in quanto tali somme sono destinate ad altre finalità. Ma da una verifica successiva abbiamo riscontrato che la Regione Lazio con delibera dell’Ufficio di Presidenza n. 96 del 30/08/2016 ha concesso al Comune di Accumoli un contributo straordinario pari a €. 350.000,00. Parte di tale importo può essere destinato a sostegno ed integrazione del reddito, come da determina n. 612, del Segretario Generale del Consiglio Regionale del Lazio, in data 16 settembre 2016. Chiederemo, pertanto, che venga elargito un contributo ai soggetti ( artigiani, commercianti, lavoratori autonomi) che hanno cessato le proprie attività a seguito del sisma del 24 Agosto.
Nella seconda parte della riunione del Consiglio Direttivo il presidente ha illustrato le attività svolte nella settimana di seguito riepilogate.
Martedì si è riunito il gruppo della Comunicazione;: è stato presentato il sito web; la prossima settimana saremo in grado di acquistare il dominio e partirà ufficialmente questo importante strumento di comunicazione. Sono state assegnati i compiti e date indicazione agli amministratori di facebook e whatsapp nonché ai referenti che si occuperanno degli eventi. Giovedì si è riunita la commissione tecnico-scientifica che ha fissato le linee guida del percorso che si dovrà intraprendere per arrivare a definire un modello innovativo di ricostruzione antisismica che sappia coniugare l’utilizzo di nuovi materiali con l’esigenza storico architettonica dei nostri siti. Anche su suggerimento della commissione tecnico-scientifica, si è proceduto alla valutazione della convenzione quadro tra il Comitato e ed il Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile-Architettura, Ambientale dell’Università Degli Studi Dell’Aquila per la collaborazione nell’ambito delle attività finalizzate alla ricostruzione post sisma. Riteniamo che questo rapporto con l’Università dell’Aquila insieme ad altri accordi con Istituzioni universitarie di ricerca che sicuramente si avvieranno potranno dare un enorme contributo per una qualificata e sapiente ricostruzione. I presenti alla riunione del Consiglio Direttivo si sono trovati d’accordo all’unanimità per procedere alla stipula della convenzione in questione.
Da ultimo il presidente rende noto che martedì una delegazione del Comitato sarà ricevuta dalla dottoressa Postiglione responsabile dell’Ufficio Emergenze della Protezione Civile. Oggetto della riunione sarà la disamina del decreto sulla ricostruzione e le problematiche relative alla viabilità ed alla messa in sicurezza degli immobili.
Il presidente del Comitato Radici Accumolesi